Le possibilità degli attacchi dei predatori nei birdgarden

Nei birdgarden ad esempio gli uccelli potrebbero essere attaccati dai predatori come loro, soprattutto per depredarli del loro mangime.

Uccelli e predatori: le precauzioni da prendere

The possibility of attacks by predators in birdgardenSi possono allora prendere delle precauzioni, come ad esempio: posizionare la cassetta del nido in modo che l’ingresso sia facile solo al volo. Accertarsi che non vi siano intorno rami troppo vicini e appigli che possano essere usati dai predatori nei dintorni.

Preferire, se ci sono, nidi di cemento. Scegliere mangiatoie a tetto o proteggere il cibo con rete a maglie strette. I predatori indesiderati sono: i Piccioni che divorano granaglie; le cornacchie grigie che sono quasi sempre predatrici di uova e pulli dei nidi a cassetta aperta. Il Gabbiano reale di origine marina, anche esso predatore delle stesse sostanze delle cornacchie grigie. Negli ultimi anni per la presenza della sporcizia e del bitume, i gabbiani sono presenti anche in realtà urbane, vicini a laghi e fiumi.

Gatti e uccelli: una lotta senza fine?

Si stima che i gatti domestici, siano essi animali domestici, gatti selvatici o randagi, uccidono milioni di uccelli selvatici ogni anno. Fortunatamente, gli ornitologi esperti e i proprietari degli animali domestici possono prendere semplici provvedimenti per proteggere i propri uccelli senza rinunciare agli animali domestici. Utilizzando diversi metodi per controllare il comportamento dei gatti e degli uccelli nel loro habitat naturale potrà aiutare molto a capire come possono essere evitati certi comportamenti dei gatti e dei felini.

Addestrare i gatti è praticamente impossibile, perché anche i più dolci animali domestici, se seguono il loro istinto di caccia, possono ferire o uccidere gli uccelli selvatici. Nonostante alcuni metodi di formazione possano essere efficaci, spesso è più facile controllare il comportamento di un gatto per ridurre al minimo l’interazione con gli uccelli selvatici ed evitare una sovrappopolazione di gatti selvatici e uno sterminio di uccelli.

Leave a Reply