Le specie di uccelli dall’Italia

L’italia è un paese che fa della biodiversità uno dei suoi pregi, grazie anche ai numerosi e diversi ambienti naturali che la caratterizzano dal Sud al Nord. In Italia sono presenti ben 473 tipi di uccelli diversi, dei quali 250 nidificano. Esistono uccelli che appartengono a diverse specie, le più rappresentate sembrano essere: – suliformi – pelecaniformi – cuculiformi -ciconiformi – anseriformi- gruiformi – galliformi – fenicotteriformi – podicipediformi – coraciformi – caradriiformi – columbiformi – passeriformi – apodiformi – falconiformi – strigiformi – psittacciformi. Tutte queste specie si differenziano tra di loro, per forma, colore, abitudini ed habitat, ed alcune di loro purtroppo sono a rischio di estinzione.

shutterstock_40834924Gli uccelli italiani a rischio estinzioni

In Italia sono molte le specie che, a causa di diversi fattori quali la cementificazione diffusa, la distruzione degli habitat naturali, l’inquinamento, l’innalzamento delle temperature, rischiano l’estinzione. Sebbene negli ultimi anni vi sia stata una larga campagna di informazione ed un impegno profuso da parte delle istituzioni nel tutelare il patrimonio ambientale, ancora esistono numerose specie di uccelli che nel giro di pochi anni rischiamo di non poter veder più volare sui nostri cieli. Potrete trovare informazioni molto dettagliate su questo e su tanti altri argomenti sul sito Schoolapply.com, che offre numerosi programmi per studenti di tutte le età.

Le specie protette in Italia

Con la legge 157 del 1992 lo stato italiano si è impegnato, classificando come “bene indisponibile” per lo Stato gli uccelli selvatici, nella tutela di questo immenso patrimonio ambientale. Oggi esistono 98 specie di uccelli che sono soggette a speciali misure di conservazione e per cui la caccia è fortemente vietata. In seguito all’applicazione della legge di cui abbiamo parlato in precedenza, sono stati effettuati e sono ancora in corso numerosi interventi che hanno lo scopo di approfondire la ricerca su queste specie e di ripristinare le “popolazioni” di questi uccelli all’interno dei loro habitat.